Dieta e sport: i buoni propositi sono sempre buoni? 5 idee da evitare

Dieta e malattie reumatiche: Marco Bianchi e il prof. Selmi


Cosa può fare l’alimentazione per le malattie reumatiche? Tanto. Qualche esempio? I broccoli per proteggere le articolazioni dall’artrosi e la frutta secca per aiutare a prevenire la tiroidite autoimmune. La dieta “anti-infiammatoria”, gli alimenti che possono far bene a Leggi altro

Il mal di testa un campanello d’allarme per l’ipotiroidismo?


Il mal di testa come possibile “spia” di un aumentato rischio di ipotiroidismo? Emicrania, cefalea a grappolo o tensiva: le persone che ne soffrono potrebbero andare incontro a questa disfunzione tiroidea. A suggerirlo è un team della University of Cincinnati Leggi altro

Meningite, Iss: quali vaccini esistono e chi dovrebbe vaccinarsi


Sulla meningite non c’è alcuna emergenza. Per l’Istituto superiore di Sanità “l’epidemia è solo mediatica” e per il ministero della Salute “al momento non esiste alcuna situazione epidemica”. Di fronte al susseguirsi di casi di meningite, anche fatali, in tutta Leggi altro

Corso ECM per infermieri, fisioterapisti e medici


Corso ECM per infermieri, fisioterapisti e medici Criticità assistenziali nella gestione della persona affetta da sindrome da allettamento in RSA e RSSA, percorso ed ottimizzazione delle risorse. Numero chiuso a 50 partecipanti (anche OSS). Leggi altro

Corso ECM - Importanza della diagnosi precoce e della terapia del paziente BPCO


Sabato 22 ottobre 2016 si svolgerà, presso l’Auditorium della Residenza Villa Genusia di Ginosa Marina (TA), il corso di aggiornamento dal titolo “Importanza della diagnosi precoce e della terapia del paziente BPCO”. L’evento organizzato dalla SNAMID (Società nazionale di Leggi altro

Dieta e sport: i buoni propositi sono sempre buoni? 5 idee da evitare

Perdere qualche chilo di troppo e (ri)mettersi in forma. I buoni propositi per l’anno nuovo riguardano il proprio benessere fisico ma può capitare che dalle migliori intenzioni si passi ai peggiori risultati. I buoni propositi non sempre sono tali: se regna l’improvvisazione e se si punta a obiettivi azzardati questi possono trasformarsi in un rischio per la salute.

Ecco 5 abitudini diffuse che nascondono insidie:

dieta-sportivo_rid“Con l’anno nuovo, tutti i giorni in palestra”. L’esercizio fisico è sempre questione di misura ed equilibrio, come ricorda la professoressa Daniela Lucini, responsabile della Sezione di Medicina dell’esercizio dell’ospedale Humanitas: «Chi vuole andare tutti i giorni in palestra per fare esercizi di forza o per usare le macchine sbaglia. Il suggerimento è di andarci 2-3 volte a settimana in giorni non consecutivi e di allenare gruppi muscolari diversi a ogni seduta».

  • “Andrò a correre tutte le mattine”. Anche l’attività fisica aerobica, come la corsa, non dev’essere presa sottogamba: «Chi non è allenato non può pensare di fare “tutto e subito”. Un ragazzo, anche in salute e che potrebbe beneficiare da un tipo d’esercizio anche se intenso come la corsa, se è fuori allenamento potrebbe andare incontro a dei rischi. Quando si decide di iniziare a praticare attività fisica si deve partire a piccoli passi e, soprattutto, si deve definire l’obiettivo, il “perché” si comincia a fare sport, se per dimagrire, per il benessere generale o per tonificare la muscolatura. Una valutazione clinico-medica è utile per definire il perimetro dell’attività fisica, come e quando farla».

Subito a dieta in modo scorretto? Rischio “yo-yo”

  • perdere-peso-prendendosi-una-pausa-di-dodici-ore-dieta“Questo è il corso che fa per me: lo fanno tutti”. Ogni anno arrivano nelle palestre italiane le ultime novità del fitness, ma non sempre i corsi di tendenza vanno bene per tutti: «La popolarità di un corso non è sinonimo di efficacia generale – avverte la specialista. Tutte le discipline, anche quelle importate nelle nostre palestre e di moda, devono essere vagliate con attenzione perché ogni tipo di attività fisica dev’essere commisurato alle proprie caratteristiche».
  • “In queste feste ho mangiato troppo: a pranzo solo barrette”. Chi vuole far sparire i chili lasciati in eredità dalle feste non ha a disposizione una bacchetta magica: «Mangiare per un mese barrette energetiche a pranzo e insalata a cena è una pratica scorretta. Chi vuole perdere un po’ di peso può decidere di cambiare dieta, sempre con criterio e magari con l’aiuto di uno specialista, ma questo deve diventare un’abitudine, una costante. Tagliare drasticamente le calorie espone al rischio dell’effetto “yo-yo”: chi perde subito qualche chilo può riprenderli nei punti sbagliati, ad esempio a livello addominale. E il grasso addominale è un fattore di rischio metabolico», sottolinea la professoressa.

Attenzione a eliminare i carboidrati dalla dieta

  • la-giusta-alimentazione“Da gennaio niente più carboidrati”: «Eliminare dall’oggi al domani un nutriente importante come i carboidrati è pericoloso. I carboidrati sono una categoria molto vasta, presenti in tantissimi alimenti e pertanto bisogna selezionarli. Inoltre il nostro organismo ha bisogno di glucosio, quello che conta è la sua fonte: pasta (meglio se integrale), yogurt, frutta, cereali integrali sono buone fonti di carboidrati, meglio rinunciare a snack salati e contenere il consumo di dolci, zuccheri e farine raffinate», conclude la professoressa Lucini.

 

Fonte: Humanitas

Aggiungi un commento